Tribù del Camerun

“Stima e solidarietà ai piacentini”. Re Solefak Simon II scrive alla nostra città

18 aprile 2020

“Il popolo di Batsengla è vicino ai piacentini”. Il messaggio di solidarietà al nostro territorio arriva direttamente dall’altra parte del pianeta: da un piccolo villaggio nell’ovest del Camerun, a oltre quattromila chilometri di distanza. Sua maestà Solefak Simon II, re della comunità di Batsengla, ha scritto di proprio pugno una lettera di sostegno a Piacenza. “Nel corso degli ultimi mesi l’Italia ha affrontato e purtroppo continua ad affrontare una grave crisi sanitaria legata alla diffusione del Covid-19”, si legge nella missiva proveniente direttamente dalla Repubblica del Camerun, con tanto di timbro ufficiale della tribù. “La Croce Rossa di Piacenza e i piacentini hanno attraversato l’emergenza con coraggio e determinazione, mettendo in campo ogni risorsa e dando il meglio per tentare di salvare le vite. Batsengla non è rimasta indifferente, anzi ha guardato con preoccupazione all’andamento della situazione. Vi prego di trovare in queste parole tutta la nostra stima, i nostri incoraggiamenti e il nostro senso di solidarietà”.

Il rapporto fra sua maestà Solefak Simon II e la Croce Rosa di Piacenza è nato qualche mese fa, quando alcuni studenti universitari hanno svolto attività di screening sanitario nella regione camerunese (con il supporto di un ecocardiografo fornito dall’associazione). «Tra le tristi pagine quotidiane dell’epidemia in corso – commenta Alessandro Guidotti, presidente provinciale della Croce Rossa – una nota positiva giunge da questi gesti di solidarietà. In qualche modo, anche il virus avvicina i popoli del mondo».

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza