Morte di Giorgio Simone

Tragedia di Ancarano, la procura indaga per omicidio colposo

20 aprile 2020

Aperto un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo per la morte di Giorgio Simone, l’operatore sociosanitario pugliese di 28 anni morto dissanguato dopo aver sferrato un calcio nella porta a vetri del suo appartamento ad Ancarano. Al momento non ci sono indagati. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Ornella Chicca e sono svolte dai carabinieri di Rivergaro guidati dal luogotenente Roberto Guasco. La procura ha inoltre disposto l’autopsia sulla salma di Simone per capire la precisa causa della morte e la dinamica del fatto. Disposti inoltre accertamenti tecnici all’interno dell’appartamento di Ancarano dove il giovane viveva con la sua compagna. L’abitazione è stata posta sotto sequestro dalla procura. La coppia prestava servizio nella struttura di accoglienza per anziani di “Villa Verde” di Ancarano.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE