Nuovo modello di analisi dei dati Covid. “Misure restrittive funzionano”

25 Aprile 2020

Un nuovo modello di analisi dei dati relativi alla diffusione del Coronavirus è stato studiato da un team dell’Universita’ di Aracatuba in Brasile di cui fa parte anche il ricercatore Marco Milanesi, dottorato Agrisystem dell’università Cattolica di Piacenza.

L’applicazione, che carica automaticamente i dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, è progettata per visualizzare il tasso di crescita e l’accelerazione della pandemia di Covid-19 a livello mondiale, nazionale e locale.

Il modello matematico indica la curva di accelerazione del contagio e rivela l’efficacia o meno delle politiche adottate dai vari governi. L’analisi pubblicata e costantemente aggiornata sul sito theguarani.com.br è a disposizione di tutti, in particolare delle istituzioni e di chi si occupa dell’analisi dei dati.

L’analisi rileva che in Italia il picco dell’accelerazione è stato rilevato il 15 marzo, pochi giorni dopo la chiusura dell’Italia da parte del governo. Ora l’Italia si trova nella fase di accelerazione negativa. “Questo significa che ogni giorno di aspettiamo un numero minore di nuovi casi rispetto al giorno precedente fino ad arrivare a zero. Se la situazione rimane stabile (ovvero tentare di ridurre al minimo i nuovi contagi) in breve potremmo arrivare a non avere nuovi casi di Coronavirus” spiega il ricercatore Marco Milanesi.

“I numeri di casi in Piacenza non sono sufficienti per ottenere una curva e una classificazione chiara come quella italiana. Possiamo comunque fare delle valutazioni – aggiunge il ricercatore -. Il picco dell’accelerazione è stato il 13 marzo, quindi un po’ prima rispetto all’Italia. La spiegazione è che Piacenza, essendo nella zona più colpita da Covid-19, stava già mettendo in atto pratiche di riduzione del contagio. Anche se poco preciso, dovuto al numero di casi ridotto (rispetto a quello dell’intero Paese), il sistema di classificazione della fase della pandemia ci dice che Piacenza è già nella fase stazionaria. Questa fase è caratterizzata dalla stagnazione della prevalenza, con nuovi casi sporadici ogni giorno”.

Gli autori e componenti del gruppo di ricerca sono: Yuri Tani Utsunomiya, Adam Taiti Harth Utsunomiya, Rafaela Beatriz Pintor Torrecilha, Silvana Cassia Paulan, Marco Milanesi, Prof. Jose Fernando Garcia Affilizazione: Faculdade de Medicina Veterinária – Câmpus de Araçatuba (São Paulo – Brasil) (FMVA) Universidade Estadual Paulista – UNESP

E’ possibile trovare i dati sul sito internet https://theguarani.com.br/, sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/theguarani.com.br e su Instagram https://www.instagram.com/the.guarani/

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà