Baristi e ristoratori: “Regole per la ripartenza poco chiare”

14 Maggio 2020

Da una parte la gioia di poter finalmente ripartire dopo mesi di lockdown e mancati incassi, dall’altra i mille dubbi su un futuro che appare ancora molto incerto. Si prospetta una riapertura dolceamara per i baristi e ristoratori piacentini, i quali (tra le mille incertezze) invocano all’unisono una maggiore chiarezza per quanto riguarda le norme sulla sicurezza da seguire per la riprese dell’attività. Disposizioni che per le associazioni di categoria risultano “poco chiare”, come sottolineato da Cristian Lertora, presidente provinciale Fipe (Federazione pubblici esercizi).

Accolta invece favorevolmente da tutti la possibilità concessa dal Comune agli esercenti pubblici, e quindi bar e ristoranti, di chiedere un ampliamento degli spazi esterni per consentire un distanziamento sociale. Una proposta che ai titolari non costerà nulla.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà