Il 20 tocca alle autoscuole, il 25 a palestre e piscine. Centri estivi dall’8 giugno

18 Maggio 2020

Oggi riprendono numerose attività, ma per qualcuno (non senza malumore) occorrerà attendere ancora un po’.
Tra le misure decise a livello governativo, rientra la possibile riapertura delle autoscuole a partire dal 20 maggio.
Occorrerà attendere lunedì 25 maggio per stabilimenti balneari, palestre, piscine e centri sportivi (anche per allenamenti di squadra), attività corsistiche (dalle lingue straniere alla musica), centri sociali e circoli ricreativi, parchi tematici, di divertimento e luna park. Per tutte queste attività, però, servirà prima l’adozione di uno specifico protocollo regionale per ognuna, nel rispetto dei principi contenuti nelle linee guida nazionali definite d’intesa fra Governo e Regioni. Oltre a rispettate le norme di distanziamento sociale, senza alcun assembramento.
Infine, dall’8 giugno, sempre previa adozione di uno specifico protocollo regionale, potranno ripartire i centri estivi e per i minori di età superiore a tre anni.
Cinema e teatri, infine, dovranno pazientare fino al 15 giugno per poter riaprire: anche in questo caso, andranno definiti specifici e rigidi protocolli di sicurezza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà