Fase 2 emergenza

Riorganizzazione ospedali, Fontana: “Giudizio negativo. Risposte inadeguate”

21 maggio 2020

Ha ribadito il proprio parere negativo al piano di riorganizzazione proposto dall’Azienda sanitaria per la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus Lucia Fontana, presidente della Conferenza Sociosanitaria e sindaco di Castel San Giovanni. Fontana si è detta delusa per risposte che definisce inadeguate e generiche. “Riaprire i pronto soccorso si può – dice – se c’è la volontà visto che in poche settimane si è aperto trasformato un ospedale in centro Covid – e aggiunge – occorre trovare un luogo per la cura e presa in carico dei malati Covid in caso di recrudescenza del virus”.

“Ritengo che questa esperienza – ha dichiarato Fontana – abbia dimostrato le lacune e l’inappropriatezza del piano di riordino della rete ospedaliera approvato nel 2017. Gli ospedali periferici sono stati fondamentali nella lotta al virus. L’altra lacunosità: inutilizzabilità delle Case della Salute, è vero che sono state ideate come luoghi di presa in carico delle patologie croniche ma non è stata presa in considerazione l’emergenza. Chiedo qual è il piano che l’azienda intende mettere in atto da subito per individuare le strategie per prendersi in carico una nuova eventuale ondata epidemica”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia