Cittadino protesta davanti al tribunale per la firma su un finanziamento

27 Maggio 2020

“Al dipendente di questo tribunale viene negato un diritto sancito dalla legge, negato da chi la legge la fa osservare. Grazie presidente”.
Questo il messaggio scritto su un cartellone che si portava appresso davanti all’ingresso del tribunale Alessandro Nissola che spiega:  “Sono un dipendente del tribunale di Piacenza dal 2016 ricollocato dopo che la Croce Rossa è diventata privata, ho chiesto un finanziamento di 25 mila euro in base alle vigenti leggi. Mi serve la firma del presidente del tribunale, ma lui non ha voluto apporla alla mia documentazione sostenendo che non era suo compito”.

Interpellato in merito, il presiedente del tribunale Stefano Brusati ha replicato: “Non sono competente per la richiesta. Sulla base di circolari ministeriali ritengo non competente questo ufficio circa le richieste che mi sono state fatte. Mi risulta inoltre che anche in passato, non siano state evase da questo ufficio analoghe domande”.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà