“Camici bianchi” in piazza per una Festa della Repubblica che sa di speranza per Piacenza

01 Giugno 2020

Saranno i “camici bianchi” i grandi protagonisti della festa del 2 giugno in programma per domani in una versione ovviamente contenuta e che non sarà aperta al pubblico per ragioni legate alle norme anti-contagio. Saranno però loro, i rappresentanti di medici e operatori sanitari, in tutto circa una ventina, al centro delle celebrazioni per la festa della Repubblica. Si tratta di tributare i giusti onori a tutti coloro che, in questi ultime tre mesi, hanno dedicato anima e corpo, per la tutela del bene più prezioso, rimanendo in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

Appuntamento fissato per le 9 di domani mattina quando sarà tempo di depositare un omaggio floreale al Sacrario dei Caduti dove sarà diffuso e intonato l’inno di Mameli. A tal proposito, è stato lo stesso prefetto Maurizio Falco ad invitare i piacentini ad affacciarsi ai balconi e unirsi in un canto che potrà unire in maniera simbolica tutti i cittadini.

La cerimonia sarà trasmessa in diretta su Telelibertà, in streaming sul sito Liberta.it e diffusa in versione audio in piazza Duomo e piazza Sant’Antonino.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà