Festa della Repubblica, camici bianchi protagonisti. FOTO E VIDEO

02 Giugno 2020


“Il 74esimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana, celebrato in piazza Cavalli davanti alle rappresentanze del personale sociosanitario, non è una festa, bensì una celebrazione e un momento di riflessione dopo mesi di intenso dolore”. Così il prefetto di Piacenza Maurizio Falco, che dopo aver reso omaggio ai caduti insieme al sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri e alla ministra dei Trasporti, l’onorevole piacentina Paola De Micheli, ha esortato, nel suo discorso, i piacentini a unirsi per realizzare uno slancio verso il futuro.

“Consentitemi di rendere onore a questa terra che ha fornito ancora una volta prova di come si fa squadra, specie nei momenti della estrema necessità e della paura” ha detto il prefetto Falco durante il suo discorso.

“Si incrociano due sentimenti, quello della preoccupazione per le nostre comunità e dall’altra la preoccupazione per le conseguenze economiche – ha detto invece il ministro De Micheli -. Su quest’ultimo fronte il Governo sta mettendo a disposizione ingenti risorse sia per le famiglie che per le imprese. E’ del tutto evidente che abbiamo di fronte una sfida di velocità nell’erogazione dei finanziamenti e nella capacità di individuare i luoghi della disperazione, della solitudine e della fatica. Fino ad ora abbiamo dato una risposta generale, ora servono misure più specifiche e proprio su quelle stiamo lavorando”.

Una giornata dedicata a chi si è impegnato giorno e notte nella battaglia contro il Covid19. Una Festa della Repubblica quantomeno insolita, segnata dall’omaggio a medici e infermieri che in questi mesi hanno lottato contro il Coronavirus. Stamattina la tradizionale ricorrenza del 2 giugno non era aperta al pubblico per ragioni legate alle norme anti-contagio. Al centro della giornata ci sono stati i “camici bianchi” al fianco delle istituzioni.

IL DISCORSO DEL PREFETTO

LE ONORIFICENZE
Come consuetudine, in occasione delle celebrazioni della Festa della Repubblica, vengono insigniti delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana alcuni tra uomini e donne che si sono messi in luce negli ambiti professionali e sociali.

L’ELENCO DEI PREMIATI

 

DISCORSO PREFETTO FALCO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà