I sindacati lanciano l'allarme

Centrale La Casella, i sindacati: “Personale insufficiente, rischi sicurezza”

6 giugno 2020

“I 73 dipendenti della centrale Enel La Casella sono troppo pochi. Questo può avere ricadute negative sulla sicurezza e sulle prospettive future dell’impianto”. Lo affermano i rappresentanti sindacali di Uiltec, Fabrizio Pelosi, Filctem Cgil, Massimo Tarenchi e Flaei Cisl, Giancarlo Barbieri. I tre rappresentanti hanno incontrato i lavoratori della centrale Enel castellana e lunedì avranno un incontro con i rappresentanti aziendali per discutere della situazione all’interno del sito valtidonese al cui interno, secondo i rappresentanti sindacali, le condizioni lavorative si fanno sempre più pesanti. Tra le questioni più pressanti vi sono numero di addetti, sottodimensionati secondo i sindacati, e sicurezza dei lavoratori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE