“Il tempo della gentilezza”: 16enne coordina 150 volontari della Cri

08 Giugno 2020

Ha solo 16 anni e con alcuni colleghi ha coordinato 150 persone nel periodo dell’emergenza Coronavirus. Giovanni Buttafava, studente del Liceo Colombini, è il delegato del progetto “Il tempo della gentilezza” avviato dalla Croce Rossa. Oltre cinquemila i servizi effettuati dai volontari, molti dei quali temporanei, per portare spesa e farmaci a chi non poteva uscire di casa. Giovanni nonostante la giovane età è molto preciso e determinato. E’ entrato in Croce Rossa lo scorso anno dopo aver ascoltato a scuola la testimonianza di due volontari e ora auspica di potersi formare il più possibile per proseguire questa esperienza. Per la scelta del futuro c’è tempo ma sembrano esserci tutti gli elementi per una professione sanitaria. A coadiuvarlo nel coordinamento c’erano anche Aurora Sica, Beatrice Boselli e Cristian Zaprov.  Tra i volontari temporanei ci sono anche Nicolò Fervari e Federico Bozzetti che volevano rendersi utili durante l’emergenza e sono rimasti entusiasti dell’esperienza che definiscono “molto formativa”. I veterani dell’organizzazione hanno apprezzato l’impegno dei giovani a servizio degli altri, una ventata di speranza in un periodo di dolore.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà