Segnalazione

Bivacchi in stazione giorno e notte: proteste e soccorsi ai senzatetto

9 giugno 2020

L’ennesima sacca di povertà e disagio sociale. Uno scorcio di degrado alla porta principale di Piacenza, a due passi dal centro storico. In questi giorni alcuni cittadini sono tornati a segnalare la presenza di vagabondi in piazzale Marconi, sulle pensiline degli autobus davanti alla stazione cittadina. A colpire di più è l’immagine di un uomo a petto nudo e scalzo, steso sul marciapiede in pieno giorno, con una coperta e uno zaino sotto la testa. Pochi metri più in là ci sono due persone che dormono, in mezzo ai sacchetti di plastica con i loro viveri. Sempre nella stessa zona – quella che dovrebbe essere il primo biglietto da visita di Piacenza – ecco un altro uomo riverso per terra, con il volto appoggiato alle mattonelle del marciapiede.

Così piazzale Marconi si è trasformato in un luogo di bivacco assoluto: qualcuno occupa le pensiline quasi stabilmente, destando la preoccupazione di utenti e autisti dei pullman. Una situazione che ha portato i soccorritori di Croce Bianca a intervenire per verificare lo stato di salute di alcune delle persone coricate in stazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE