“Quattrocentomila euro per le scuole paritarie, in città 1.300 alunni”

10 Giugno 2020

“Le scuole paritarie verranno salvate. Siamo pronti a garantire un contributo di almeno 400mila euro, nella nostra città ci sono quasi 1.300 alunni iscritti a queste realtà educative nella fascia dell’obbligo di istruzione”. Dopo l’incontro tenutosi stamattina fra i gestori degli istituti e l’amministrazione comunale, l’assessore alla formazione Jonathan Papamarenghi conferma l’impegno a sostenere le scuole paritarie in condizione di forte crisi in seguito all’emergenza Coronavirus.

“Entro domani i responsabili degli istituti dell’infanzia, elementari e medi forniranno una stima sulle minori entrate e i costi affrontati in questo periodo di lockdown – comunica Papamarenghi – dopodiché, nella giornata di venerdì, ci sarà un confronto in Giunta per definire il budget necessario ad assicurare la prosecuzione di queste attività educative. La cifra potrebbe andare oltre i 400mila euro. Nel corso della riunione molte scuole paritarie, purtroppo, hanno evidenziato un’incertezza assoluta. Anche perché, al di là del decreto governativo, mancano ancora linee guida tecnico-scientifiche per ripartire”.

Presente all’incontro anche l’assessore al welfare Federica Sgorbati per discutere in particolare delle problematiche affrontate dalle strutture per l’infanzia paritarie nella fascia da zero a tre anni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà