Davanti al giudice

Accusa il compagno di maltrattamenti e lui finisce in carcere. Poi ritratta: “Ero gelosa”

11 giugno 2020

Un 30enne è stato in carcere sette mesi in seguito alle accuse dalla compagna di maltrattamenti in famiglia. Insulti, minacce e botte sono state denunciate dalla donna alla polizia. La 35enne oggi, 11 giugno, davanti al giudice ha ritrattato le accuse: “Ero gelosa perché pensavo di essere stata tradita e mi sono inventata tutto” ha dichiarato tra le lacrime. L’episodio di gelosia sarebbe stato scatenato da un messaggio su Facebook. La donna qualche tempo fa aveva ritirato la querela ma il reato di maltrattamenti procede d’ufficio ed è sfociato nel dibattimento. Il processo è stato rinviato al prossimo 17 settembre per l’audizione di altri testimoni. L’ex compagno, un operaio specializzato, a causa della condanna, aveva perso il lavoro. La donna rischia un’accusa di calunnia.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE