Truffatori scatenati

“Metta i gioielli in freezer”, ottantenne truffata. Finti tecnici anche in Val d’Arda

19 giugno 2020

Con la fine del lockdown da Coronavirus i truffatori si sono scatenati, come già segnalato nei giorni scorsi dalle forze dell’ordine.
A San Polo di Podenzano una donna ultraottantenne è stata derubata di oro e contanti. “Devo controllare la qualità dell’acqua del rubinetto, mi può aprire per favore?”. Così l’anziana ha aperto la porta di casa e in pochissimo tempo, senza che neppure se ne accorgesse, il finto tecnico le ha portato via un ingente bottino di circa 400 euro.
L’uomo ha fatto il giro di tutta la casa con la scusa più classica e collaudata: “Metta tutto il denaro e gli oggetti in oro in una busta e quindi la chiuda nel freezer, che è il posto migliore per i conservare i gioielli”, le ha detto, per poi prendere il sacchetto e sparire.
Indagano i carabinieri di Pontedellolio.
Tentativi analoghi sono stati effettuati da sedicenti incaricati comunali anche in Val D’Arda, soprattutto a Castell’Arquato e Vigolo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE