Strade Sicure, missione compiuta per il II Reggimento di Piacenza

22 Giugno 2020

Per i militari del Genio Pontieri di Piacenza si è conclusa l’operazione “Strade Sicure”. Dopo sei mesi di impiego operativo, il 2° Reggimento ha ceduto il comando del Raggruppamento Lombardia-Trentino Alto Adige ai trasmettitori di Milano del 1° Reggimento.

Oltre 41.500 pattuglie svolte percorrendo circa 1.400.000 chilometri all’interno della propria area di operazione, con circa 29mila persone identificate e 20.400 automezzi controllati, con oltre 100 interventi di ordine pubblico, un considerevole quantitativo di sostanze stupefacenti sequestrato, oltre 150 fermi per diverse tipologie di reato con 47 arresti, centinaia di denunce a piede libero e di interventi di soccorso di cittadini e turisti colti da malore o vittime di incidenti stradali: sono i numeri dell’operazione “Strade Sicure” sotto la guida del 2° Reggimento Genio Pontieri in sei mesi di impiego in Lombardia e Trentino Alto Adige.

Oltre mille uomini e donne dell’Esercito impiegati per garantire giornalmente la sicurezza di 83 siti e obiettivi sensibili a Milano, Monza, Varese, Bergamo, Brescia, Como, Bolzano ed al Brennero.
Stazioni ferroviarie e metropolitane, gli aeroporti di Orio al Serio, di Malpensa e Linate, i consolati, i luoghi di culto, alcuni dei siti turistici e di interesse storico della città di Milano e della movida milanese, il Centro di Permanenza per il Rimpatrio (CPR) di via Corelli a Milano.
In questi luoghi i militari del Raggruppamento hanno operato, congiuntamente alle Forze di polizia, per garantire la sicurezza attraverso servizi di vigilanza, attività di perlustrazione e controllo del territorio per il contrasto alla criminalità.

“A partire dallo scorso mese di marzo, in seguito all’emergenza sanitaria, si è resa necessaria una rimodulazione del dispositivo e grazie anche ad un ulteriore incremento di personale, al Raggruppamento sono stati assegnati, dalle varie questure, ulteriori funzioni da svolgere con un aumento dell’attività di controllo per contenere e contrastare la diffusione del Covid ed in particolare, per dissuadere gli assembramenti e limitare gli spostamenti ai soli casi previsti dai vari decreti ministeriali” si legge nella nota dell’Esercito.
Il passaggio di consegne tra il Comandante del 2° Reggimento Genio Pontieri, colonnello Salvatore També ed il comandante del 1° Reggimento Trasmissioni, colonnello Pasquale Guarino, è avvenuto nella Caserma “Santa Barbara” di Milano dove ha sede il comando del Raggruppamento, alla presenza in video teleconferenza del Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto, comandante delle Truppe Alpine.

“Gli ottimi risultati conseguiti, anche in considerazione della gestione dell’emergenza sanitaria dovuta alla crisi epidemiologica da Covid 19 e la preparazione professionale del personale dell’Esercito in perfetta sinergia con le altre istituzioni presenti sul territorio – prosegue il comunicato – sono stati riconosciuti da tutti i prefetti e questori delle varie province e dalle Autorità politiche del territorio, che il colonnello També ha incontrato durante questi sei mesi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà