Giovanni Malchiodi

Aula consiliare intitolata al sindaco morto per Covid: “Per ricordare la sua dedizione”

28 giugno 2020

La sala consiliare di Ferriere, da oggi, 28 giugno, porterà per sempre il nome del sindaco Giovanni Malchiodi, scomparso il 21 marzo scorso, dopo aver lottato per settimane contro il Coronavirus. La comunità ha deciso, in questo modo, di rendere onore alla sua dedizione per il lavoro, ricordandolo nel giorno del patrono del paese, San Giovanni Battista.

“Sono venuto per dovere istituzionale e personale- ha affermato il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini-. Quando guidi una comunità la guidi per tutti, indipendentemente dalle appartenenze, e sono qui a rappresentare tutta la regione, che vuole abbracciare la famiglia e la comunità di Ferriere che ha pagato un prezzo altissimo alla pandemia. Giovanni era una persona onesta, perbene, buona. Partiva sempre dalle cose che andavano, offriva sempre un elemento di fiducia. Spero che questa vicenda drammatica ci aiuti a recuperare la bontà delle relazioni umane e, pensando alla persona che era Giovanni, si possa recuperare la voglia di collaborare tra di noi”.

“Sono veramente lieto di avere con noi il presidente Bonaccini in questa occasione, e certo che l’intera popolazione di Ferriere lo sia- ha sottolineato il vicesindaco Scaglia-.  Il ricordo di Giovanni è ancora vivo in noi, e questa intitolazione servirà a mantenerlo vivo anche nelle generazioni future”.

“In queste settimane, il nome di Giovanni è stato pronunciato praticamente ogni giorno – ha detto il presidente della Provincia Patrizia Barbieri -: sarà così per tanto tempo ancora perché si trattava di una persona autentica e che credeva in ciò che faceva”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Val Nure

NOTIZIE CORRELATE