Nuova griglia prenotazioni

Avis, incremento del 14% di donazioni di sangue a maggio

28 giugno 2020

Nonostante l’emergenza Coronavirus, i donatori non si sono tirati indietro e Avis di Piacenza, ha registrato un incremento del 14% di donazioni di sangue nel mese di maggio. La fondamentale attività di raccolta non si è mai fermata, anche in pieno lockdown. Un incremento si è registrato anche su un altro dato che riguarda l’associazione: le visite di idoneità, in totale 450, hanno segnato un aumento del 3,6% rispetto al 2019. La raccolta di sangue intero è stata di 5.181 unità, con una riduzione del 5%, ma l’autosufficienza è stata sempre mantenuta. La raccolta in aferesi (plasmaferesi e raccolta multicomponent) è stata di 950 unità, con un incremento del +19% rispetto allo stesso periodo del 2019.

“Avis Provinciale Piacenza e il Servizio Trasfusionale di Piacenza ringraziano i donatori e le donatrici per la disponibilità dimostrata in questi mesi di grande tragedia che ci ha visti tutti coinvolti – si legge in una nota – i donatori hanno risposto senza timore alle chiamate per garantire l’autosufficienza di sangue e plasma, nonostante le difficoltà logistiche e gestionali che hanno cambiato la vita e i percorsi lavorativi a noi tutti, spesso in maniera radicale. Anche la campagna di comunicazione regionale per la stagione estiva si presenta con un messaggio legato all’emergenza Coronavirus: #Io ti racconto che “Continuiamo a donare il sangue in sicurezza. Noi non ci fermiamo!”. Con il duplice obiettivo di promuovere le donazioni in un periodo, l’estate, in cui di sangue c’è particolarmente bisogno, e allontanare ogni dubbio legato al rischio, perché – come sempre – chi vorrà iniziare o continuare a donare potrà farlo senza paura”.

CENTRO TRASFUSIONALE – E’ stata predisposta una nuova griglia di prenotazioni per la donazione di sangue, per garantire l’autosufficienza di sangue ai reparti e, nel contempo, il “distanziamento di sicurezza” che ha dimostrato di poter contenere efficacemente il propagarsi dell’infezione da Coronavirus. A partire da domani, lunedì 29 giugno, presso il Servizio Trasfusionale di Piacenza, saranno riservati 4 posti per la donazione di sangue intero ogni mezz’ora. Ciò consentirà di mantenere le attuali 24 donazioni al giorno di sangue, limitando il numero delle persone in attesa, e l’attesa pre-donazione. Per quanto riguarda la donazione di plasma, che riveste un ruolo fondamentale nella cura di molte patologie croniche anche rare, rimangono invariati i posti prenotabili giornalmente che, in virtù di un progetto di potenziamento regionale per la raccolta di plasma, da metà dicembre 2019, erano già stati aumentati.

VISITE DI IDONEITA’ – Sempre a partire da domani, lunedì 29 giugno, saranno raddoppiati i posti disponibili per le visite di idoneità degli aspiranti donatori e per le riammissioni dei donatori inattivi da più di due anni: saranno infatti prenotabili due visite alle 10.30, oltre alle consuete due visite delle 9.30.
Con la disponibilità di questi ulteriori posti si cercherà di ridurre l’attesa degli aspiranti donatori che hanno contattato Avis in questi mesi, sensibilizzati dalle campagne informative locali e nazionali, sull’importanza della donazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE