Vacanza amara

“Minacciato e derubato”, giovane di Alseno vittima di baby gang a Riccione

30 giugno 2020

La prima vacanza post-Covid si è trasformata in un incubo. Un giovane di Alseno è rimasto vittima di una brutta avventura insieme ad altri cinque compagni di classe residenti nei vicini comuni parmensi di Salsomaggiore e Fidenza. Durante qualche giorno di relax a Riccione, il gruppo di amici si è imbattuto in alcuni balordi poco più grandi di età, extracomunitari e italiani, che sono arrivati a rubare loro la felpa e un paio di scarpe da ginnastica, minacciando pugni, schiaffi e calci. “Eravamo in spiaggia a parlare tranquillamente sui lettini, quando sono arrivati una quindicina di ragazzi”, hanno raccontato alla Gazzetta di Parma. “Hanno incominciato ad essere sempre più invadenti, fino a quando uno di loro ha preso le nostre scarpe e le ha indossate. Quindi se ne sono andati. Noi, per paura, non abbiamo reagito”.

Ma poco dopo il ragazzo di Alseno e i suoi amici hanno incontrato di nuovo la baby gang, subendo a quel punto minacce di botte: i balordi hanno brandito un segnale stradale come un’arma e sfilato la felpa a uno dei giovani in vacanza. Una volta al sicuro, dopo essere scappati, i compagni di scuola hanno telefonato ai carabinieri di Riccione fornendo elementi utili per individuare i responsabili. Le forze dell’ordine – scrive il quotidiano parmense – sono riuscite a identificare e portare in caserma i componenti della banda.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE