Piacenza

Abusa per due volte della ex fidanzata: operaio condannato a tre anni

9 luglio 2020

Un operaio piacentino trentacinquenne è stato condannato a tre anni di pena perché riconosciuto colpevole di violenza sessuale e stalking nei confronti della ex fidanzata, un’operaia siciliana trentenne. Il processo è avvenuto ieri, 8 luglio, in tribunale a Piacenza: l’imputato dovrà inoltre risarcire con 25mila euro la vittima.

Le accuse parlano di centinaia di telefonate in pochi mesi, appostamenti e pedinamenti. L’uomo, con la scusa di un incontro chiarificatore, avrebbe attirato la ex all’interno del proprio appartamento in città, abusando di lei in entrambe le occasioni. Tutto ha avuto inizio all’inizio dello scorso anno, quando la donna lo aveva lasciato. Sul finire di maggio, costantemente pedinata e subissata di messaggi via WhatsApp, continue telefonate e messaggi cartacei, la donna si era rivolta ai carabinieri. L’imputato si è sempre dichiarato innocente, e la difesa ha fatto sapere che ricorrerà in appello.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE