Presunta folgorazione

Bimbo di 4 anni morì durante una festa, assolto il presidente della Cooperativa di Mortizza

15 luglio 2020

E’ stato assolto con formula piena perché “il fatto non sussiste” il presidente della Coop di Mortizza, Giuseppe Dossi, accusato di omicidio colposo dopo che un bimbo di 4 anni, Thiago, era morto, per una presunta folgorazione, durante una festa a Mortizza. Stamattina, 15 luglio, si è chiuso il processo per il decesso del piccolo, avvenuto la sera del 16 luglio 2016, nell’area esterna alla Cooperativa del paese, che era stata affittata da una famiglia di ecuadoriani per festeggiare un battesimo insieme ad amici e parenti. Il giudice Gianandrea Bussi ha assolto l’uomo mentre il Pm, Monica Bubba, lo scorso febbraio, aveva chiesto una pena di un anno. La difesa aveva chiesto l’assoluzione per mancanza di prove. Dossi, dopo la lettura della sentenza, è scoppiato a piangere in aula.

Il bambino era stato trovato esanime ai piedi di una scaletta metallica che conduceva ai bagni. Un’altra ragazzina, che si trovava alla festa, aveva accusato un malore ed era stata portata in ospedale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE