West Nile: positività nelle trappole, scatta la sorveglianza

17 Luglio 2020

La sorveglianza entomologica e veterinaria, attivata a seguito del Piano regionale di sorveglianza delle arbovirosi per il 2020, ha evidenziato il riscontro di positività in zanzare catturate in data 8 luglio in due trappole della rete di monitoraggio collocate a Cremona e a Caselle Landi (LO). Sono state individuate come trappole “parlanti” anche per la provincia di Piacenza. Secondo quanto previsto dal Piano sorveglianza arbovirosi 2020 della Regione Emilia-Romagna, il riscontro configura nella provincia di Piacenza un livello di rischio 2 (probabilità di epidemia bassa/moderata) e comporta la messa in atto di interventi di controllo del vettore e di prevenzione dell’infezione nell’uomo e negli equini.

Il Comune di Piacenza, già in passato aveva emanato specifiche ordinanze sindacali prevedevano l’adozione di alcune misure precauzionali:

• continuare ad attuare rigorosamente gli interventi di lotta antilarvale;
• effettuare interventi straordinari preventivi con adulticidi qualora sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone nelle ore serali in aree all’aperto;
• sensibilizzare i proprietari di equini a vaccinare gli animali di proprietà.

I Centri Nazionali e Regionali Sangue e Trapianti sono stati allertati per l’attuazione degli interventi di competenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà