Era in un cortile

Droga sotto al sellino della bici, assolto: “Chiunque poteva mettercela”

21 luglio 2020

La polizia aveva trovato qualche grammo di hashish nascosto sotto al sellino della sua bicicletta parcheggiata in un cortile del centro. Accusato di detenzione di stupefacenti ai fin di spaccio, un marocchino è stato assolto. “La bici era nel cortile, chiunque avrebbe potuto infilare sotto al sellino del velocipede del mio cliente lo stupefacente”-  ha detto l’avvocato Wally Salvagnini e il giudice Sonia Caravelli ha assolto. Il pm Antonio Rubino aveva chiesto per l’imputato un anno di pena. I fatti di cui si è discusso in aula erano avvenuti cinque anni fa.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ DOMANI IN EDICOLA 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE