Inchiesta shock a Piacenza

Dieci carabinieri arrestati, tra le accuse spaccio e tortura. Caserma di via Caccialupo sotto sequestro

22 luglio 2020

 

Terremoto giudiziario a Piacenza dove sono stati arrestati dieci carabinieri (cinque in carcere, uno ai domiciliari, 3 obblighi di firma, un obbligo di dimora) e la caserma di via Caccialupo è stata posta sotto sequestro, per la prima volta in Italia. Le accuse sono di torture, lesioni, estorsioni, spaccio di droga e arresti illegali. L’indagine avrebbe scoperchiato anni di illegalità. A guidare l’inchiesta il neo procuratore della Repubblica Grazia Pradella che ha tenuto una conferenza stampa negli uffici della Procura a Piacenza. Le indagini riguardano reati commessi a partire dal 2017. Tra le ipotesi d’accusa, ci sarebbero anche certificazioni fornite da un carabiniere in modo da consentire a spacciatori piacentini di raggiungere Milano per rifornirsi di droga durante il lockdown.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE