Caserma Levante sotto sequestro, già operativa la stazione mobile

23 Luglio 2020

A poche ore dalla notizia che ha sconvolto Piacenza, è tornata operativa la caserma di via Caccialupo grazie alla stazione mobile. I militari si alterneranno e svolgeranno l’attività a bordo del mezzo attrezzato per acquisire le denunce sul posto e per monitorare la zona. La stazione mobile è diretta dal luogotenente Marco Dubrovich.
L’edificio è stato posto sotto sequestro dalla procura per proseguire le indagini che hanno portato all’arresto di sei carabinieri mentre altri quattro sono indagati nell’ambito dell’operazione Odysseus. Tra i reati più gravi ci sono lo spaccio di droga e la tortura. I carabinieri coinvolti sono stati sospesi dal servizio. Solo un militare della caserma di via Caccialupo non è coinvolto nell’indagine.
Il generale Giovanni Nistri, comandante dell’Arma dei carabinieri, ha annunciato per oggi l’arrivo del nuovo comandante della Compagnia di Piacenza. Il generale in un’intervista rilasciata al Tg1 ha dichiarato: “Episodi come questi possono intaccare la fiducia nell’Arma ma io devo parlare a tutela di tutti quei carabinieri che espletano ogni giorno e ogni notte sul territorio il loro dovere al meglio delle loro possibilità. Speriamo che quello che viene fatto dai più possa cancellare nella memoria quello che di male è stato fatto da chi non è degno di indossare questa divisa”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà