Piacenza

Più di mezzo milione all’Asl dal crowdfunding: “Il virus è ancora tra noi”

7 agosto 2020

La sua idea iniziale era quella di raccogliere mille euro da donare all’Ausl di Piacenza, messa a dura prova dall’emergenza Covid, coinvolgendo parenti e amici stretti. Quando la piacentina Elisa Ghezzi ha creato ai primi di marzo la sua piattaforma online di crowdfunding (finanziamento collettivo per sostenere associazioni e organizzazioni), non poteva immaginare che di lì a poche settimane avrebbe sfondato il tetto dei 300mila euro. Discorso simile per Luca Tiramani, Jonathan Ghilardelli, Akshay Adheen, Gianluca Giordani, Fabrizio Floriani, Rebecca Ricifari e Roberto Reale.

Tutti piacentini volenterosi che, grazie alle proprie piattaforme di raccolta fondi create sul web, hanno messo assieme più di mezzo milione di euro, coinvolgendo oltre 7.300 cittadini in questa mega donazione. Per esprimere il “grazie” di tutti gli operatori e per illustrare come sono state utilizzate le donazioni, oggi (7 agosto) il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino ha incontrato alcuni degli organizzatori delle campagne di raccolta fondi. “Queste persone – ha spiegato – hanno messo assieme il 15% delle donazioni complessive giunte all’Ausl in questi mesi. Una cifra, 513.869 euro, che abbiamo utilizzato per l’acquisto di nuove attrezzature per combattere il Covid”.

Baldino ha quindi rivolto un appello ai piacentini: “Il virus circola ancora nelle nostre strade. Non è virulento e aggressivo come qualche mese fa, ma c’è ancora. Per questo invito tutti ad attenersi alle norme di distanziamento sociale. Dobbiamo cercare in tutti i modi, indossando la mascherina, lavandoci spesso le mani ed evitando contatti ravvicinati, che il virus si diffonda da una persona all’altra”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE