A Piacenza oggi sei nuovi casi. Appello ai giovani: “Distanziamento e mascherina anche in vacanza all’estero”

08 Agosto 2020


La situazione attuale del Coronavirus a Piacenza e in Emilia Romagna non è allarmante, ma le autorità sono in una fase di massima allerta per evitare che i piccoli focolai che si sono sviluppati non diano vita a una seconda andata.
Nella nostra provincia i nuovi casi registrati oggi sono sei, mentre sono 44 quelli dell’intera regione. Maglia nera odierna è Reggio Emilia con 10, legati in particolare a giovani di rientro dalle vacanze nei paesi balcanici.
Proprio ai ragazzi si rivolge l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini: “In Europa viviamo una situazione drammatica, in Italia i casi sono aumentati in modo considerevole, in Emilia-Romagna stiamo ancora riuscendo ad esercitare l’azione di contact tracing grazie alla quale i positivi vengono scoperti nell’85% dei casi già in isolamento. I focolai che abbiamo sul territorio sono prevalentemente dovuti a ragazzi giovani che tornano dalle vacanze all’estero, nelle quali probabilmente non hanno avuto le precauzioni dovute o non erano in contesti in cui le precauzioni erano applicate. E’ importante ricordare – conclude Donini – che sia in Italia, sia all’estero si deve mantenere il distanziamento o, dove non è possibile, serve l’uso rigoroso della mascherina”.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.667 a Piacenza (+6, di cui 1 sintomatico), 3.806 a Parma (+5, di cui 1 sintomatico), 5.153 a Reggio Emilia (+10, di cui 5 sintomatici), 4.184 a Modena (+6), 5.344 a Bologna (+5, di cui 1 sintomatico); invariata la situazione a Imola (436 casi) e a Ferrara (1.099); 1.174 a Ravenna (+2, entrambi sintomatici), 996 a Forlì (+1), 847 a Cesena (+3, di cui 1 sintomatico) e 2.346 a Rimini (+6, di cui 3 sintomatici).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà