Acciaierie Arvedi

Incendio a Cremona, fumo anche a Castelvetro e Monticelli. “Le prime analisi escludono problemi per la salute”

13 agosto 2020

Si è spostata, sospinta dal vento, verso i comuni di Monticelli e Castelvetro la densa nube di fumo prodotta dall’incendio all’acciaieria Arvedi, nel Cremonese. Il rogo, scoppiato intorno alle 8 di questa mattina (13 agosto) probabilmente a causa di un cortocircuito all’interno di una torre di raffreddamento, è stato domato dai vigili del fuoco.

In mattinata le amministrazioni comunali di Castelvetro e Monticelli avevano invitato i cittadini a limitare gli spostamenti all’esterno delle proprie abitazioni.

Intorno alle 13 il comandante della polizia locale Unione Bassa Valdarda Fiume Po, Massimo Misseri ha fatto sapere che “i tecnici di Arpae Cremona  hanno eseguito le prime analisi sulla qualità dell’aria che scongiurano il rischio di danni alla salute. Domani, in mattinata, sono attesi gli esiti ufficiali”.

La nube, dopo aver stazionato sui due comuni piacentini per qualche decina di minuti, si è dissolta. Il forte odore acre scaturito dal fumo è stato avvertito da diversi cittadini.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE