La difesa: "Va assolto"

“Palpeggiò la socia”: chiesta condanna a un anno e mezzo per un pizzaiolo

17 settembre 2020

Il pubblico ministero Ornella Chicca ha chiesto la condanna a un anno e mezzo di reclusione per un pizzaiolo accusato di violenza sessuale. Secondo gli inquirenti, l’imputato ha palpeggiato in più occasioni il fondo schiena della donna con cui, al tempo, era socio in un locale della Bassa Valtrebbia.
L’accusa, grazie anche ad alcune testimonianze dirette, sostiene che i palpeggiamenti avvennero sia nella pizzeria che gestivano, sia in un altro locale pubblico.

L’avvocato difensore Paolo Ferroni ha invece chiesto l’assoluzione, sostenendo che l’uomo non tenne mani comportamenti illeciti e che la querela fu presentata dalla donna al momento dello scioglimento della società, quasi come una forma di vendetta.

Il processo proseguirà nelle prossime settimane.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE