Oggi la sentenza

Otto furti ai distributori del latte: 39enne condannato a un anno

28 settembre 2020

Condannato a un anno e 25 giorni per otto furti a distributori automatici di latte e yogurt avvenuti nel febbraio del 2018: la sentenza contro un uomo di 39 anni è stata pronunciata questa mattina, 28 settembre, in tribunale a Piacenza.

“Erano stati presi di mira i bancolat di un’agricola della provincia di Piacenza e i titolari avevano dei sospetti su un ex dipendente, così ho consigliato di installare una telecamera in uno dei distributori”, ha spiegato ieri in tribunale il luogotenente Roberto Guasco. “I furti erano stati numerosi, ogni volta che veniva svuotata la cassa di un bancolat sparivano più di cento euro “, ha proseguito il comandante dei carabinieri di Rivergaro.

Il titolare dell’azienda installò una telecamera nel bancolat della Besurica. E quella stessa notte ci fu un furto. Così, grazie alle immagini delle telecamere, vennero confermati i sospetti sull’ex dipendente. “A quel punto abbiamo chiesto all’autorità giudiziaria d’installare un satellitare sull’auto del sospettato – ha ricordato il sottufficiale dell’Arma -. In questo modo abbiamo potuto documentare che il 19 febbraio la sua auto si è fermata per alcuni minuti davanti a sette bancomat che erano stati scassinati”.

L’indagine proseguì con un pedimento per cogliere in flagranza l’uomo: il 22 febbraio venne quindi seguito e arrestato dopo aver svuotato un bancolat a Podenzano. Furto per il quale il 39enne venne processato per direttissima. Oggi il pubblico ministero ha chiesto la condanna a un anno e nove mesi. L’avvocato difensore ha invece chiesto l’assoluzione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE