Un anno e sei mesi

“Servono soldi per evitare il carcere a suo figlio”, truffatore condannato

30 settembre 2020

E’ stato condannato a un anno e 6 mesi, oltre a 500 euro di multa, l’uomo che nell’agosto dello scorso anno aveva tentato la truffa a una anziana piacentina di 84 anni,del finto incidente accaduto al figlio. La tecnica era la solita: una telefonata per avvertire che un famigliare ha avuto un incidente e che servono subito molti soldi per evitare il carcere. Trabocchetto nel quale, però, la donna non era caduta, ed aveva avvertito la polizia che aveva all’uscita dall’abitazione aveva arrestato il truffatore.

L’uomo, un napoletano di 38 anni, aveva chiesto 2mila e 300 euro necessari all’avvocato per impedire che il figlio e la moglie finissero in carcere, e si era poi presentato alla porta di casa della anziana per ritirare i soldi. Sull’uscio c’erano però gli agenti che lo hanno arrestato. Oggi la condanna in tribunale, dove il giudice ha aumentato la pena di un anno chiesta dalla pubblica accusa.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE