Fanno esplodere il bancomat nella notte, ma il colpo sfuma. Ladri costretti a fuggire

03 Ottobre 2020

Non è andato a segno il colpo escogitato nella notte tra venerdì 2 e sabato 3 ottobre dai due malviventi che hanno fatto esplodere il bancomat della Bnl sulla strada Caorsana a Piacenza.
La banda è entrata in azione intorno alle 3 di notte, ha attivato la cosiddetta “marmotta” sventra bancomat, ovvero un oggetto di metallo che contiene polvere da sparo, ma qualcosa non ha funzionato. Il botto è stato udito e qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine costringendo i ladri a fuggire a bordo di un’auto scura.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli agenti di Sicuritalia. Le indagini sono in corso.
I vigili del fuoco sono stati chiamati per mettere in sicurezza la situazione ma dal sopralluogo non sono emersi danni per l’edificio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà