I testimoni del crollo: “E’ venuto giù come il ponte di Genova, un’auto era appena passata”

03 Ottobre 2020

“Eravamo al bar, avevo gli occhi puntati sul ponte quando, in dieci secondi, l’ho visto venire giù come quello di Genova. Ho ancora la pelle d’oca”, è il drammatico racconto di Gino Valla, residente di Corte Brugnatella. L’uomo ha assistito al crollo del ponte Lenzino sulla Statale 45, oggi 3 ottobre, praticamente in diretta ed è stato il primo a chiamare i soccorsi. “Un’auto con a bordo marito e moglie è passata pochi secondi prima che la strada collassasse, sono dei miracolati – spiega Gino – mentre una moto che stava sopraggiungendo l’ho bloccata io, prima che attraversasse il viadotto e venisse inghiottita. Sono stati attimi di grande paura e agitazione, in vita mia non avevo mai visto niente di simile. Ho pensato che nella vita ci vuole tanta fortuna” – racconta il testimone.

Con lui anche Davide Grilli: “Guardavo l’acqua quando ho avuto l’impressione che il ponte si muovesse, non sono riuscito a dirlo agli amici che all’improvviso è crollato”:

data-lightbox="liberta " href="https://www.liberta.it/wp-content/uploads/2020/10/thumbnail_IMG_0505.jpg"

© Copyright 2021 Editoriale Libertà