Dagli anni '90 ad oggi

Dal ponte sul Po a quello di Lenzino: i viadotti crollati nel Piacentino

4 ottobre 2020

Undici anni fa il crollo del ponte sul Po. Nel 2015 il cedimento del viadotto di Barberino a Bobbio. E ora, purtroppo, un’altra immagine da brividi: l’intera campata centrale del Lenzino sbriciolata nel fiume Trebbia.

L’incidente avvenuto sabato pomeriggio (3 ottobre) a Corte Brugnatella riporta alla mente dei piacentini altri tragici episodi avvenuti ai danni delle infrastrutture stradali del nostro territorio. A partire, inevitabilmente, dal crollo del ponte sul Po nel 2009: nessun morto, ma tre feriti gravi, oltre alle pesanti ripercussioni economiche. Una vicenda terminata con l’assoluzione dei cinque imputati (tutti dirigenti della società concessionaria Anas). Cinque anni fa, invece, il cedimento del viadotto di Barberino a Bobbio, disintegrato dalla violenta pressione del Trebbia innescata dall’alluvione. Da non dimenticare, infine, il vero e proprio “sbriciolamento” di un pilone del ponte sul Nure negli anni Novanta, rimasto chiuso per molto tempo (e con diverse polemiche nei confronti dell’allora ministro dei trasporti, il bettolese Pier Luigi Bersani).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE