Mascherina obbligatoria, farmacie prese d’assalto. Boom di richieste

08 Ottobre 2020

Con il ritorno della mascherina obbligatoria dal 3 ottobre, è partita la corsa all’acquisto del prodotto nelle farmacie piacentine. Si è registrato un vero e proprio boom di richieste, come conferma il farmacista Davide Zacconi: “In realtà già da qualche giorno avevamo visto aumentare le domande, probabilmente i piacentini si sono allarmati di fronte al numero di contagi in risalita nella nostra provincia. Stamane invece, dopo l’entrata in vigore del provvedimento che ne obbliga l’utilizzo sempre, anche all’aperto, siamo stati proprio presi d’assalto”. Le più richieste sono le mascherine chirurgiche ma anche le FFp2. “Per il momento le farmacie sono rifornite – assicura Zacconi – e non dovrebbero verificarsi i problemi di marzo quando non c’erano scorte ed era difficile anche per noi approvvigionarsi”.

Ad angosciare questa volta, oltre al Coronavirus, anche la possibilità di non potersi vaccinare contro l’influenza: “Stiamo attendendo indicazione dall’Ausl, i nostri clienti sono preoccupati per l’eventuale carenza di dosi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà