“Se lavorare non è più un diritto, pagare le tasse non è più un dovere”: in 500 al sit in contro il decreto

26 Ottobre 2020

 

La pioggia non ha fermato la manifestazione organizzata dalle categorie che si sentono colpite duramente colpite dal nuovo decreto anticontagio varato dal governo. 

Ristoratori, gestori di palestre e il mondo della cultura sono scesi lungo il Pubblico Passeggio per far sentire la loro voce di protesta. “Abbiamo fatto sacrifici per poter lavorare e ora siamo costretti a chiudere, così non sopravviveremo” lamentano le categorie economiche.

Un’iniziativa pacifica alla quale hanno preso parte anche politici e amministratori, tra loro il sindaco e presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri. Cinquecento circa i partecipanti.

La manifestazione si è poi trasferita in piazza Cavalli davanti alla sede del Comune e in via Genova.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà