Iniziativa

“Natale Prezioso”, Conad sostiene la solidarietà per la Casa di Iris

4 novembre 2020

E’ attiva fino al 6 dicembre l’iniziativa “Natale Prezioso” promossa da Conad a sostegno dell’Associazione “Insieme per l’Hospice” Onlus di Piacenza. L’iniziativa – presentata da Sergio Fuochi, presidente della Fondazione Casa di Iris, e da Veronica Corchia, responsabile delle relazioni esterne di Conad, alla presenza di Federica Sgorbati, assessore ai Servizi sociali – è valida in tutti i punti vendita del centro nord. A fronte di una spesa di 30 euro, acquistando per 2.90 euro una pallina di Natale in vetro soffiato decorata a mano da esperti artigiani, saranno devoluti 50 centesimi all’Hospice.

 

“In questo anno di grande difficoltà Conad e i suoi clienti hanno già dimostrato di essere accanto agli Ospedali durante l’emergenza sanitaria con l’iniziativa Unisciti a Noi a favore dei reparti Covid -spiega Marzio Ferrari, Presidente di Conad Centro Nord -. Ci teniamo però a confermare la nostra attenzione alle cure rivolte alle persone fragili per dare continuità ai progetti al fianco dell’Ospedale dei Bambini. Ci auguriamo un grande successo per questa iniziativa nella speranza di portare un po’ di clima natalizio nelle famiglie di tutti”.

Anche l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Piacenza, Federica Sgorbati, rinnova il ringraziamento a Conad Centro Nord, “che anche quest’anno conferma il proprio prezioso supporto alla Casa di Iris e l’impegno per sensibilizzare il territorio alla vicinanza nei confronti dell’Hospice, dei pazienti e delle famiglie che vi trovano accoglienza, cura e sostegno, umano e professionale. Accostando la quotidianità della spesa, i simboli evocativi del Natale e la scelta consapevole di un gesto di solidarietà, si dà un contributo concreto e molto importante nel diffondere una vera e propria cultura del dono”.

Le misure restrittive dovute al Covid-19 hanno imposto una brusca frenata agli eventi grazie ai quali La Casa di Iris riesce a fornire il proprio servizio. “Dei 320mila euro di cui necessita la struttura ogni anno – ha spiegato Sergio Fuochi – 140mila provengono infatti da eventi organizzati ad hoc. Quest’anno dagli eventi proverranno poco più 30mila euro. Fuochi ha voluto poi ringraziare Conad “per la sensibilità e il sostegno concreto dimostrato in questi anni nei confronti della Casa di Iris. La realizzazione di iniziative per la raccolta fondi a scopo benefico caratterizzano questo marchio della grande distribuzione alimentare e il suo supporto economico ha contribuito, in questi anni, al pagamento del canone annuale che l’Associazione Insieme per l’Hospice deve per contratto al Consorzio Iris, gestore della struttura. In questo anno, durante il quale il susseguirsi delle misure restrittive, causate dal Coronavirus, hanno limitato la realizzazione di eventi benefici per la raccolta fondi, l’iniziativa di Conad resta, unitamente alla grande sensibilità e vicinanza dei cittadini piacentini che hanno colto il particolare periodo di difficolta di tutto il settore no profit, tra i pochi eventi che apportano un aiuto oggettivo a La Casa di Iris”.

LA LOCANDINA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE