Mensa della Fraternità, si lavora per la riapertura con due turni

05 Novembre 2020

Immagine di archivio

Lavori in corso alla Mensa della fraternità di via San Vincenzo a Piaceza. Con l’aiuto di professionisti, gli operatori Caritas si stanno impegnando per allestire gli spazi al fine di garantire la sicurezza degli ospiti che potrebbero tornare già dalla prossima settimana. La mensa era stata chiusa a febbraio per l’emergenza Covid. La Caritas ha però continuato a garantire il pasto acquistandolo all’esterno e distribuendolo al centro Il Samaritano dove i richiedenti attendevano il loro turno in fila e distanziati. Da giugno sono stati fatti tornare i volontari in cucina e da allora i pasti vengono cucinati all’interno della mensa e distribuiti all’esterno del Centro il Samaritano. In vista della stagione fredda, l’obiettivo è quello di riaprire la struttura.

“Stiamo lavorando per garantire la sicurezza e far tornare gli ospiti compatibilmente con i decreti governativi – spiega il direttore di Caritas, Mario Idda -. Abbiamo un centinaio di richieste al giorno, quindi per garantire il distanziamento occorre organizzare due turni e sanificare il refettorio al termine di ogni pasto. Stiamo organizzando gli spazi e i turni dei volontari”.

Anche il dormitorio di via Giordani dopo il lungo stop potrebbe riaprire entro fine mese insieme a quello per l’emergenza freddo allestito alla Sacra Famiglia. In entrambi i casi, sarebbero tra quattro e sei i posti a disposizione nel rispetto delle normative antiCovid.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà