Proposta di Pagani: “Medici a disposizione quattro ore a settimana per tamponi, vaccini e Usca”

06 Novembre 2020

Il richiamo a un maggiore impegno sul fronte Covid che è stato lanciato da Ester Pasetti, segretaria regionale Anaao, il sindacato dei medici ospedalieri, coglie nel segno fra i medici di Medicina generale (circa 200). Occorrono energie sul fronte dei tamponi, i medici convenzionati non sono propensi a farli in studio. Ma ecco un’apertura da parte di Augusto Pagani, presidente dell’Ordine dei medici di Piacenza: “Ho apprezzato la sincerità e la chiarezza della dottoressa Pasetti nel sollecitare un cambiamento dell’organizzazione che riteniamo tutti opportuno e che lega attività sul territorio e ospedale. Dobbiamo prendere atto di quanto non funziona al meglio. La pandemia ci ha insegnato che l’attività del medico di Medicina generale deve essere in parte dedicata ad attività assistenziali rivolte alla comunità, la mia proposta sono quattro ore la settimana a disposizione e coordinate dall’Ausl per fare tamponi nell’emergenza, o vaccinazioni e attività Usca, per fare cose utili, se riuscissimo tutti sarebbe importante, ne stiamo discutendo al nostro interno”.

ALTRI DETTAGLI IN EDICOLA CON LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI PATRIZIA SOFFIENTINI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà