Olimpiadi matematiche, le squadre piacentine eccellono a suon di calcoli

07 Novembre 2020

La pandemia non ha fermato le Olimpiadi della matematica, cominciate in epoca pre-Covid. A suon di calcoli a mente, dimostrazioni di geometria, teoria dei numeri e combinatoria, nei giorni scorsi gli studenti piacentini hanno sfidato altri trecento giovani di tutta Italia, collegati online (rigorosamente a distanza). Tra gli allievi del nostro territorio, spicca la recente prestazione di Andrea Azzali del liceo Colombini che si è aggiudicato la medaglia di bronzo nella gara individuale. Il ragazzo, tra l’altro, è stato ammesso alla prestigiosa Normale di Pisa per studiare fisica. Anche Filippo Sartori del Respighi è giunto in finale. Nella competizione a squadre, da segnalare la partecipazione della squadra femminile del liceo scientifico di barriera Genova alla fase conclusiva: Angela Sfolcini, Maria Grazia Viola, Federica Bessi, Carla Greco, Isotta Magistrali, Alida Bertelli ed Eleonora Borghi. Il Respighi, non a caso, vanta un dato in controtendenza: la percentuale femminile di partecipanti alle Olimpiadi della matematica è ben superiore rispetto a quella maschile.

“Ci sono giovani bravi, seri, attenti, impegnati e appassionati del bello – commenta la professoressa Elisabetta Fumi, coordinatrice distrettuale delle Olimpiadi della matematica – ma spesso non fanno rumore”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà