“La scuola ce la farà”: in pensione Marisa Badini, maestra di più generazioni

26 Novembre 2020

“L’istruzione è più forte del Covid, la didattica ce la farà”. Più che un auspicio, per Marisa Badini è una vera e propria certezza: chi meglio di lei, del resto, conosce la scuola? L’insegnante dell’istituto elementare Don Minzoni di Piacenza è andata in pensione, dopo quasi mezzo secolo di sevizio nel plesso di via Gramsci. “Per 47 anni – racconta Badini – ho lavorato qui. Nel 1973, mentre mi stavo laureando, vinsi il concorso alla Pezzani. Ma il preside Cesare De Bernardi mi propose di cominciare la mia esperienza in una scuola del tutto nuova, ancora in fase di costruzione: la Don Minzoni, per l’appunto. Il primo giorno, a ottobre, nelle aule non c’erano nemmeno i banchi… Chiesi agli alunni di sedersi sulle loro cartelle per seguire la lezione, insomma il mio esordio fu un po’ improvvisato”.

Badini è stata testimone di molte trasformazioni: “Una su tutte? La scomparsa della maestra unica, un punto di riferimento per i bambini. Anch’io – ricorda Marisa – ricoprii questo ruolo da giovanissima. Dal 1992, poi, mi occupai solo dell’insegnamento dell’inglese”. Nei suoi 47 anni alla Don Minzoni, Badini è stata maestra di più generazioni: “Ho insegnato la lingua inglese ai figli dei miei primi alunni, mi sono trovata a lavorare con colleghe che erano state mie studentesse. Oggi, Covid permettendo – aggiunge – al pomeriggio vado ancora a scuola per completare alcuni progetti di Etwinning e Clil. Per adesso, nonostante la pensione, fatico a lasciare la Don Minzoni. La scuola rappresenta la mia vita”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà