Due terreni

Ciclabile di Vigolzone, il Comune pagherà espropri per 230mila euro

1 dicembre 2020

Il Comune di Vigolzone dovrà pagare circa 230mila euro per chiudere la partita degli espropri di due terreni su cui transita un chilometro della pista ciclabile tra Vigolzone e Villò, lunga in totale circa un chilometro e mezzo. L’amministrazione Argellati intende accettare le ordinanze della Corte d’Appello che propone un accordo transattivo attraverso il quale si pone fine alla “lite” tra il Comune di Vigolzone, Cantina Romagnoli e Oltrona Visconti, una lite nata sin dall’amministrazione Rolleri la quale aveva espropriato un tratto dei vigneti di entrambi i proprietari (circa 500metri ciascuno) per consentire il transito della pista ciclopedonale fino a Villò. Un terzo proprietario aveva ceduto il suo tratto accettando la cifra proposta dall’amministrazione secondo la valutazione della commissione tecnica della Provincia di Piacenza. Romagnoli ed Oltrona Visconti l’avevano ritenuta non adeguata (20mila per il primo e 14mila per il secondo) e si erano rivolti al Tribunale di Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE