“Dono sospeso”: l’idea degli esercenti per i bambini in difficoltà

03 Dicembre 2020

Si chiama “Dono sospeso”, l’iniziativa che consente di regalare qualcosa ai bimbi malati di leucemia, oppure a quelli più poveri. L’idea è di un barista di Cardazzo, Gianmarco Civardi, e di Manuela Caputo. Nel negozio di quest’ultima, lungo via Mazzini a Castel San Giovanni, e nel bar di Civardi a Cardazzo si possono lasciare generi di prima necessità e giocattoli per aiutare bambini malati e figli di famiglie povere.

Altri dettagli in edicola oggi su Libertà

© Copyright 2021 Editoriale Libertà