Monopattini elettrici, le linee guida: “Divieto di passare sui marciapiedi”

16 Dicembre 2020

Circolazione consentita sulle piste ciclabili, oppure sulle strade urbane che ne sono sprovviste. Velocità massima: 25 chilometri orari, ridotta a 6 nelle aree pedonali e sulle corsie per “due-ruote”. Divieto di passare sui marciapiedi e sotto i portici, obbligo di campanello e luce (bianca davanti, rossa dietro). Ecco riassunte le principali linee guida presentate dalla Regione Emilia Romagna per l’utilizzo dei monopattini elettrici. Da gennaio, infatti, questi mezzi di trasporto – sempre più diffusi anche a Piacenza – sono equiparati alle biciclette, pur essendo necessario avere almeno quattordici anni per guidarli.

L’intervento della Giunta Bonaccini, insieme all’osservatorio regionale per la sicurezza stradale, punta a fare chiarezza. “I monopattini devono circolare sulle piste ciclabili, oppure sulle strade urbane prive di corsie riservate con limite di velocità di 50 chilometri orari – illustra il referente dell’osservatorio, Mauro Sorbi – si deve attraversare sulle strisce pedonali scendendo dal mezzo, dare la precedenza a destra e non percorrere strade a senso unico contromano. Bisogna poi utilizzare il giubbotto riflettente di notte, senza dimenticare il divieto di traino e di trasporto di passeggeri”.

“POCHE REGOLE” – Secondo l’osservatorio regionale per la sicurezza stradale servono più norme, come l’obbligo di indossare il casco e l’assicurazione. “Altro tema scottante – aggiunge Sorbi – è l’uso del cellulare: nelle linee guida appena pubblicate non è previsto il divieto di utilizzarlo durante la circolazione, che rimane però una delle maggiori cause di distrazione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà