Palestre piacentine al collasso. I titolari: “Basta, il 16 gennaio riapriamo”

18 Dicembre 2020

“Noi il 16 gennaio riapriamo”. Che arrivi un (improbabile) via libera dal governo oppure no, le palestre piacentine hanno fissato autonomamente la data della ripartenza. E altre realtà in Italia sono pronte a seguirne l’esempio: “Se volete chiamatela pure disobbedienza civile. Ma dopo aver già perso tutto l’autunno, vitale per le nostre imprese, non possiamo stare altro tempi chiusi. Siamo al collasso” è il pensiero unanime.

Un grido disperato quello del mondo dello sport che ieri, come “Libertà” aveva anticipato nei giorni scorsi, si è tradotto nell’iniziativa “Illuminiamo lo sport”: alle 18.00 una cinquantina di strutture e impianti sportivi della città e della provincia hanno acceso le luci per un’ora per richiamare l’attenzione sulla sofferenza in cui versa il settore, senza dubbio tra i più colpiti dal doppio lockdown. Rimaste chiuse dai primi di marzo fino al 25 maggio dopo la prima ondata, le palestre sono state richiuse a inizio ottobre. Da allora non hanno più riaperto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà