Tragedia di Vernasca, resta in carcere il 35enne che investì le sorelle Crovetti

23 Dicembre 2020

“Il mio assistito è estremamente scosso per quanto accaduto. Da parte mia, mi aspettavo una misura meno afflittiva”.

Sono le parole di Matteo Dameli, legale del 35enne che sabato scorso a Vernasca ha travolto in auto due donne, provocando la morte di Ester Crovetti e il grave ferimento della sorella Maura.

“Siamo davanti ad una tragedia che ha colpito due famiglie. Naturalmente per la famiglia della vittima la disgrazia è più grave. Ma il mio cliente è distrutto per quanto accaduto ed è dispiaciutissimo, porge le condoglianze ai famigliari della vittima”.

Sono le ulteriori dichiarazioni susseguenti alla decisione del Gip Luca Milani durante l’udienza di convalida nella casa circondariale di Piacenza.

Il 35enne, anch’egli residente a Vernasca, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Dopo l’incidente aveva raggiunto la propria abitazione senza prestare soccorso. Individuato poco dopo dai carabinieri, è risultato positivo all’alcoltest.

Maura, la sorella della vittima al momento è ricoverata nell’ospedale di Parma in condizioni stabili e non sarebbe in pericolo di vita.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà