Nel testamento un’altra maxi sorpresa: donazione di 2,5 milioni alla Caritas

28 Dicembre 2020

Dopo il milione di euro devoluto al reparto di Oncoematologia dell’ospedale di Piacenza, altre due milioni e mezzo donati alla Caritas di Piacenza. Un aiuto mai visto per l’ente benefico piacentino e che arriva ancora una volta dall’”uomo della solidarietà” che nel suo testamento ha regalato a Piacenza un autentico raggio di luce. Si tratta dell’imprenditore ottantenne scomparso lo scorso mese di novembre, vedovo e senza figli, originario di Soncino ma residente nella nostra città: tre milioni e mezzo di euro complessivi donati alla comunità e che ora saranno impiegati per sostenere “gli ultimi”.

Mario Idda, direttore della Caritas, non riesce ancora neppure a ipotizzare in cosa possa essere investito questo tesoro: “La donazione è talmente grande da meritare una riflessione attenta, approfondita, avremo bisogno anche di risorse umane perché ogni progetto possa funzionare poi davvero. Ho bisogno di qualche giorno di tempo per capire di più. Al momento il mio sentimento è solo quello di immensa gratitudine. Ne  sono certo. Questa è la Provvidenza”.

IL SERVIZIO COMPLETO DI ELISA MALACALZA SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà