Dopo la neve arrivano gelo, vento e piene fiumi. Preoccupa il Riglio

29 Dicembre 2020

Dopo la neve, ecco il gelo, il vento e il rischio piene dei fiumi. Alla abbondante nevicata di lunedì 28 dicembre ha fatto seguito, come anticipato dalle previsioni meteorologiche, un brusco calo delle temperature con minime decisamente sotto lo zero. La principale conseguenza sono le strade ghiacciate, sulle quali lo strato di neve rimasto dopo il passaggio degli spazzaneve è solidificato in una unica lastra, pericolosa per i mezzi e i pedoni.

Oltre al gelo, il vento. Dalla serata di ieri le alte valli del Piacentino sono sferzate da forti correnti d’aria provenienti da sud. Al momento non sono segnalati danni.

Anche i torrenti cominciano a destare preoccupazione. Nella mattinata di martedì 29 dicembre, si legge nell’allerta meteo della Protezione civile della Regione Emilia Romagna, il Riglio ha raggiunto e superato la soglia di allerta arancione a Veggiola, mentre il Nure ha superato la soglia di allerta gialla a Ponte dell’Olio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà