Bidoni pieni, la neve rallenta la raccolta. Iren: “Pericolo ghiaccio”

02 Gennaio 2021

Bidoni stracolmi, sacchetti rovesciati per terra e rifiuti sparsi ovunque. In alcune zone di Piacenza, la neve ha mandato in tilt lo svuotamento dei cassonetti. Diverse segnalazioni dei cittadini arrivano da via Manfredi e dintorni, dal Cheope e dai quartieri Infrangibile e Besurica: “Dalla nevicata di lunedì – dice un uomo – le operazioni di raccolta dell’immondizia si sono bloccate”.

E’ la stessa Iren – la società che si occupa dello smaltimento dei rifiuti – ad ammettere il “cortocircuito” causato dal maltempo: “Le recenti precipitazioni nevose hanno pesantemente influito sulla organizzazione dei servizi di raccolta dell’immondizia – si legge in una nota ufficiale – l’attività, specie nella modalità porta a porta, prevede infatti l’intervento manuale degli addetti per il carico e scarico dei cassonetti. Un’operazione che, in presenza di ghiaccio sulla strada, viene ostacolata, impedita o resa pericolosa”. Tanto che due netturbini, nei giorni scorsi, “si sono infortunati, nonostante l’utilizzo di tutti i presidi di sicurezza – sottolinea Iren – perciò si è preferito effettuare la raccolta solo in condizioni di piena agibilità”.

Ad oggi lo svuotamento dei bidoni – sostiene la società – “è stato quasi completamente riallineato, dando priorità alle utenze che rientrano nei servizi essenziali, come l’ospedale, le case di riposo e le caserme”, per le quali comunque lo smaltimento “non è mai stato sospeso”. Per la raccolta porta a porta, invece, i cittadini devono ancora “pazientare fino al primo giro utile, come peraltro previsto dai vari calendari distribuiti agli utenti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà