Il bilancio del 2020

Anpas, dodici mesi terribili e di impegno al massimo. Rebecchi: “La pandemia ci ha cambiati”

3 gennaio 2021


“E’ stato un anno inimmaginabile”. Così Paolo Rebecchi, in estrema sintesi, ha riassunto il 2020 alle spalle nelle sue vesti di componente del direttivo nazionale Anpas che nella nostra provincia riveste quelli di figura di riferimento. “Ha cambiato anche il mio modo di ragionare” ha spiegato Rebecchi introducendo il corposo bilancio che riassume quanto messo in atto da personale e volontari dell’associazione in dodici mesi. Tantissimo.
“Questa che stiamo vivendo è un’emergenza del tutto atipica, che ha colpito duramente il nostro territorio soprattutto durante la prima ondata e, proprio per questa ragione, ha richiesto al nostro movimento un impegno, una costanza e una forza inimmaginabili. Il mio primo pensiero però va a chi ci ha lasciati, come il nostro amico speciale ed ex Direttore Sanitario Ubertino Testa, e a tanti altri” ha detto ancora Paolo Rebecchi.

IL COMUNICATO COMPLETO DI ANPAS CON IL BILANCIO ANNUALE DELLE ATTIVITA’

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE